You are currently browsing the monthly archive for gennaio 2008.

Questa sera ho avuto bisogno di uno script che mi aiutasse a ridimensionare dinamicamnte il testo contenuto in una pagina html, non volevo creare qualcosa di pesante e che rendesse la pagina troppo pesante, ma grazie ad AJAX ci sono riuscito. Vediamo ora come fare:

1. Creiamo uno script contenente le funzioni che agiscono sul DOM:

<script type="text/javascript">//<![CDATA[
//funzione che diminuisce la dimensione del testo
function piccolo(){
document.body.style.fontSize = "1em";
}
//funzione che riporta alle dimensione di default del testo
function normale (){
document.body.style.fontSize = "0.5em";
}
//funzione che ingrandisce la dimensione del testo
function grande(){
document.body.style.fontSize = "1.5em";
}//]]>
</script>

NOTA: Vi ricordo di settare la dimensione normale del testo uguale a quella che avete nel foglio di stile, i valori possono essere espressi in em, px, pt.

Fatto questo non vi resta che inserire nel body i link (vuoti) per poter chiamare le funzioni:

<a onclick="grande();" href="#" title="Ingrandisci il testo"> A+ </a>|
<a onclick=normale(); href="#" title="Testo normale"> A </a>|
<a onclick=piccolo(); href="#" title="Diminuisci il testo"> A- </a>

Questo é tutto, ora siete liberi di modificarlo come meglio credete magari inserendo delle immagini al posto del testo. Buon lavoro…

USB Flashlight – video powered by Metacafe

Originale non vi sembra? Se riesco a trovare un cavo usb che non uso me la faccio, magari con un paio di led al posto della lampadina 😉

Non lo fa inserire nelle pagine quindi vi tocca solo il link….

Questa sera mi sono trovato di fronte ad un dilemma, dovevo trasformare dei video in formato .flv allora mi sono detto perche non provare con ffmpeg, allora mi sono messo a guglare un po ed ho trovato qualcosa. La versione corrente di ffmpeg supporta l’encoding in formato flv ed utilizzando uno scriptino in ruby posso ignettargli dentro i metatag necessari perche siano flv well-formed. Questi sono i semplici passi da seguire per convertire dai diversi formati (.mp4 .mov .mpg .3gp .mpeg .wmv .avi):

1. ffmpeg -i movie.[avi] -s 320x240 -ar 44100 -r 12 movie.flv
2. cat movie.flv | flvtool2 -U stdin movie.flv

Sicuramente c’è poco da spiegare diciamo solo ad ffmpeg, dandogli in pasto un file video, che vogliamo un altro video con le caratteristiche che gli passiamo, potete dare un -h per conoscere le migliaia di opzioni da passare a ffmpeg. Fatto questo diciamo ad flvtool2 di scrivere i metatag nel file. Probabilmente non sarà il top in fatto di comodità ma fatto sta che sulla mia linuxbox gira ed e pure veloce.
Questo è tutto alla prox…
Nuove indiscrezioni riguardo al successore di Windows Vista, il successore del sistema operativo Windows Vista potrebbe essere pronto per il rilascio già nel corso della seconda metà del 2009. Secondo quanto riportato da alcune notizie in giro per la rete. Microsoft ha spedito ai collaboratori più stretti una build denominata Milestone1 del nuovo Windows 7, per una prima validazione. Di questa versione si sa solamente che è in lingua inglese e che è disponibile in due versioni: una per sistemi x86 ed un’altra per x64. Stando all’ultima roadmap di Microsoft, la versione Release To Manufacturer (RTM) sarà pronta nella seconda metà del 2009, alcuni mesi prima rispetto a quanto preventivato in precedenza. Inizialmente il debutto di Windows 7, nome in codice Blackcomb Vienna, era previsto per il 2010. Se tutto ciò verrà confermato, Windows Vista resterà il sistema operativo di punta di Microsoft solamente per un’altro anno. Come termine di paragone Windows XP, che è stato il sistema più longevo, è rimasto in carica per oltre 5 anni prima di essere destituito da Windows Vista. Ad ogni modo, Microsoft si rifiuta di smentire o confermare quanto riportato da TG Daily: dopo tutto Windows Vista resta, per ora, il sistema operativo principale della compagnia di Redmond. Staremo a vedere …

Fonte: la Rete, http://www.hwupgrade.it/

Ammirate l’ultimo gioiellino di casa Apple, ne voglio uno anche io, c’è qualcuno disposto a regalarmelo? Costa solo 1699€!!!

La comunità italiana di Joomla organizza il primo JoomlaDay italiano. Joomla Day Roma 2008

L’appuntamento è a Roma il 19 Gennaio 2008. L’evento è rivolto a tutti gli utilizzatori di Joomla, progetto Open Source gratuito e utilizzato in tutto il mondo. Il JoomlaDay Italia si avvale del contributo della testimonianza degli sviluppatori del CMS (Content Management System), di professionisti impegnati nello sviluppo di nuove estensioni del software e del supporto di case studies, per conoscere e approfondire i nuovi scenari e le potenzialità di Joomla. L’ingresso è gratuito,  la partecipazione è libera previa registrazione per un massimo di 500 persone.
Per informazioni : http://www.joomladay.it/

Intel, inizia alla grande il 2008, presentando 16 nuovi processori, tra i quali spiccano quattro Cpu dual-core per pc portatili, che migliorano le prestazioni e riducono ulteriormente i consumi. Il numero di nuovi prodotti è decisamente eclatante, ma l’annuncio non fa che seguire la roadmap proposta dalla società lo scorso anno in occasione della presentazione della nuova tecnologia costruttiva. Tra i nuovi chip, la novità di maggior rilevo è rappresentata dai primi modelli di Penryn dual-core indirizzati ai notebook. Grazie alle peculiarità della tecnologia a 45 nanometri, i nuovi Core 2 Duo doteranno la piattaforma Centrino di Cpu in grado di offrire migliori prestazioni con un consumo energetico più contenuto rispetto ai prodotti a 65 nm. Questo soprattutto in virtù della Deep Power Down Technology, che spegne letteralmente alcune sezioni del processore quando non sono usate.Intel sostiene che per la tecnologia dual-core è ancora l’ideale per i pc portatili. I modelli a quad-core arriveranno più in là quando riusciranno ad ottimizzare i consumi anche se i primi notebook ad ospitarli dovrebbero essere i modelli di fascia più alta, quelli indirizzati ai giocatori più incalliti o all’impiego come workstation, per i quali la potenza è un prerequisito e il consumo assume un aspetto secondario, non così tanto direi io visto i tempi che corrono.Gli altri processori presentati da Intel e basati su tecnologia a 45 nm consistono in otto modelli per desktop e quattro Xeon, ora non ci resta che provarli…

my-team-uses-the-pomodoro

Giasone on Twitter

Flickr Photos